Il bambino è il padre dell'uomo - Pensieri in movimento -- Maurizio Forzoni

Pagina facebook Maurizio Forzoni
Canale Youtube Maurizio Forzoni
Vai ai contenuti
Articoli e seminari
Individuo
IL BAMBINO E' IL PADRE DELL'UOMO*
di Maurizio Forzoni
                

Maurizio Forzoni
Il bambino è il padre dell'uomo, un pensiero che gli adulti sovente non accettano, rimuovono, negano, non amano ricordare. Eppure è davanti agli occhi di tutti quanto questo pensiero contenga una verità di fondo, e quanto sia verificabile che l'adulto che ciascuno di noi è o è diventato, sia  in realtà quel bambino che è stato o che avrebbe voluto essere. A proposito di tali resistenze (soggettive e sociali), nel medesimo saggio indicato in nota, Freud continua a testimoniare quanto segue:  "il rilevante interesse sella scienza dell'educazione per la psicoanalisi è fondato su una tesi che ha raggiunto oramai l'evidenza. Educatore può essere soltanto chi sa immedesimarsi nella vita psichica infantile, e noi adulti non comprendiamo i bambini perché non comprendiamo più la nostra stessa infanzia. La nostra amnesia dell'infanzia è una prova di quanto ce ne siamo estraniati. (...)Quando gli educatori avranno preso confidenza con i risultati della psicoanalisi, troveranno più facile riconciliarsi con determinate fasi dello sviluppo infantile e non correranno tra l'altro il rischio di dar eccessivo peso all'insorgere nel bambino di moti pulsionali socialmente inutilizzabili o perversi.  (...) Una repressione violenta e imposta dall'esterno di intense pulsioni infantili non riesce mai a spegnerle o a dominarle; essa provoca piuttosto una rimozione che instaura la tendenza a una successiva malattia nevrotica. "

Nel momento in cui, quindi, ci occupiamo di formazione del bambino (chiamatela pure educazione), non si può tralasciare  i seguenti aspetti fondamentali: 1) anche l'insegnante o l'educatore è stato un bambino o una bambina, e il suo sapersi disporre nei confronti degli alunni (e dell'altro in generale) dipenderà molto da come sono andate le cose nella propria infanzia ( e vita),   e se è poi riuscito/a a farci i conti o a risolvere le questioni in sospeso; 2) il bambino, allorquando non ha ricevuto nella propria vita troppi impedimenti, ostacoli, incagli, sa ben disporsi alle relazioni e può essere, a sua volta, un buon formatore per gli educatori e docenti che al suo pensiero possono attingere con profitto; 3) le problematiche incontrate da un bambino sono sempre dell'ordine relazionale, nel quale uno o più adulti sono  implicati e responsabili. Ovviamente non sono punti rigidi, ma ciascuno potrà lavorarci  in base alle proprie esperienze.

Allo stesso modo è importante tenere conto, anche nell'adulto in formazione, degli errori, spesso sommatisi, che lo hanno portato fuori strada nei vari percorsi di vita, affettivi,  lavorativi, professionali, scolastici e universitari. Un buon orientamento e mediazione, di fatti, non potrà prescindere dall'aiutare il soggetto a ritrovare le proprie genuine vocazioni e  i particolari interessi. Ci sono molti adulti che si sono persi, cominciando da bambini, per poi proseguire (anche per tutta la vita), perché hanno seguito le orme dei genitori (o di amici o parenti....e così via), tentando disperatamente di compiacere coloro che "amavano", perdendo di vista, però, i propri desideri e mete. E' importante riconoscere, ad ogni modo, che  attraverso un buon percorso di formazione e di ri-orientamento ci si può sempre rilavorare, ripensare, riprogettare.



* La frase "il bambino è il padre dell'uomo" è riportata da Sigmund Freud in un articolo dal titolo" L'interesse per la psicoanalisi", pubblicato in Opere, Volume Settimo, da Boringhieri Torino.
Arezzo, lì 09/10/2019


    Maurizio Forzoni (info@maurizioforzoni.it/347.8392440), pedagogista, mediatore familiare e orientatore esistenziale, attualmente svolge attività di pedagogista,  orientamento esistenziale e formativo nelle relazioni d'aiuto in ambito familiare, soggettivo, scolastico, all'interno del Centro Formativo, didattico-pedagogico, di orientamento e ricerca UniSocrates di Arezzo, città nella quale vive. E' formatore della didattica innovativa iscritto al Registro Internazionale I.E.T, è iscritto al Registro Nazionale Orientatori presso l'Associazione Nazionale Orientatori – Roma, ed è formatore e supervisore autorizzato Eipass – European Informatics Passport.



 
                          





























info@maurizioforzoni.it
© (2006-2019) -Dott. Maurizio Forzoni
Torna ai contenuti